TORTA DI MELE E YOGURT CON FARINA DI RISO

torta di mele

Con l’arrivo della bella stagione si pensa già alle vacanze e, di conseguenza, alla drastica dieta che ci aspetta prima della sempre temuta prova costume. La torta di mele però è un classico che nelle case italiane non manca quasi mai, anche se magari cerchiamo di prepararla in versione light o con ingredienti davvero sani.

Questa ricetta prevede l’uso di farina di riso al posto della 00 normale e un po’ di yogurt che la rende abbastanza leggera.

ecco gli ingredienti:

– 4 mele medie tipo Renette o verdi, 3 uova intere, 130 gr. di zucchero semolato, 130 gr. di yogurt bianco magro, 50 gr. di margarina, 200 gr. di farina di riso, 1 bustina di lievito per dolci, cannella in polvere.

 

come si prepara:

  • montiamo le uova con lo zucchero finchè saranno belle spumose (aiutiamoci con una frusta elettrica se necessario) e aggiungiamo poco alla volta lo yogurt per non smontarle troppo.
  • fondiamo la margarina a bassa temperatura e lasciamola intiepidire.
  • nel frattempo sbucciamo le mele, leviamo il torsolo e tagliamole a piccoli pezzetti.
  • versiamo la margarina nel composto di uovo.
  • se vogliamo rendere la torta più particolare possiamo spolverare un cucchiaino di cannella in polvere.
  • uniamo la farina e il lievito setacciati  e mescoliamo tutto bene un’ultima volta per evitare grumi.
  • versiamo anche i pezzetti di mela.
  • in una tortiera di silicone antiaderente con diametro 24/26 cm. versiamo il composto e cuociamo in forno ventilato preriscaldato a 180° per 35/40 minuti circa (facciamo la prova stuzzicadente).

Serviamo a tavola la torta di mele cosparsa di zucchero semolato e, a piacere, cannella in polvere, oppure accompagnata da un po’ di gelato artigianale alla vaniglia.

Sarà di sicuro una merenda sublime per grandi e piccoli!

Nota: la farina di riso non lievita tanto come quella 00, per cui non ci preoccupiamo se in cottura non si alza eccesivamente.

 

(ti è piaciuto l’articolo? Ti sarò grata se vorrai condividerlo e/o iscriverti al blog!)

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.