CAVOLFIORI GRATINATI AL CURRY

cavolfiori gratinati

La ricetta dei cavolfiori gratinati è un classico per servire e gustare questa verdura un po’ “puzzosa” e insipidina ma senza dubbio salutare.

Di solito si prepara in forno con una classica besciamella aromatizzata con noce moscata e verdure pre-bollite in acqua salata, ma io la faccio in un modo un po’ diverso e la servo a pranzo al signor D. come piatto unico sano e veloce da gustare.

cosa serve:

1 grosso cavolfiore, sale, pepe, 30 gr. di burro, 40 gr. di farina, 300 ml. di latte di soia, 1 uovo sbattuto, 1 cucchiaino di curry in polvere, 4 cucchiai di parmigiano grattugiato.

come fare:

facciamo cuocere a vapore nel microonde il cavolfiore lavato e diviso a pezzetti usando un apposito contenitore. (io preferisco questo metodo perchè mantiene la verdura un po’ croccante e ci permette di finire la cottura in forno elettrico, ma va bene anche se la facciamo bollire).

scoliamo e sistemiamo i cavolfiori nella pirofila da forno lasciandoli intiepidire mentre prepariamo la besciamella.

sciogliamo il burro in un tegame antiaderente, togliamolo dal fuoco e incorporiamo a pioggia la farina setacciata mescolando di continuo. Uniamo a filo il latte di soia freddo girando molto bene con una frusta per sciogliere tutti i grumi. Saliamo, versiamo il curry in polvere e pepiamo.

rimettiamo sul fuoco la besciamella per qualche minuto facendola addensare sempre mescolando, poi spegnamo e incorporiamo l’uovo intero in precedenza sbattuto.

versiamola sui cavolfiori già sistemati nella pirofila, completiamo con una bella spolverata di Parmigiano grattugiato e mettiamo in forno pre-riscaldato a 180° per 20 minuti circa o finchè non saranno ben gratinati e dorati.

Questa è la ricetta dei cavolfiori gratinati al curry come li preparo io di solito, però se non vi piace la soia potete usare il latte vaccino oppure, se non volete l’uovo nella besciamella, potete evitarlo aggiungendo un pizzico di farina in più. E’ infatti un piatto unico piuttosto versatile che si presta ad essere personalizzato secondo gusti ed esigenze alimentari.

Allora spazio alla fantasia e buon appetito!

 

 

(ti è piaciuto l’articolo? Ti sarò grata se vorrai condividerlo e iscriverti al blog!)