COME RISPARMIARE SULLA SPESA

come-risparmiare-sulla-spesa

Ogni volta che vado al supermercato mi domando sempre come risparmiare sulla spesa, pur non rinunciando ad una certa qualità dei prodotti ed a ciò che mi serve. Negli ultimi tempi, complice l’innalzamento dei prezzi dovuto alla crisi, ho adottato un vero e proprio codice di comportamento per risparmiare sulla spesa, continuando a servirmi negli stessi supermercati di prima e non scendendo di qualità. Ecco come:

  1. durante la settimana compilo man mano  una LISTA di prodotti che mi servono, scrivendo solo quelli utili e realmente necessari per cucinare e per la cura della casa ed utilizzando un foglietto non grande, di modo da non avere troppo spazio a disposizione per aggiungere cose inutili.
  2. guardo periodicamente i VOLANTINI con le offerte sugli sconti dei vari supermercati di zona che trovo nella cassetta delle lettere oppure direttamente presso i punti vendita. E’ possibile anche consultarli on line o trovarne altri sui siti degli ipermercati o su siti dedicati in cui è possibile scaricare le offerte a seconda della propria zona di residenza.
  3. conservo e all’occorrenza utilizzo anche i VOUCHER di sconto che vengono stampati alla cassa nel momento del pagamento, perchè sono anch’essi un buon modo per risparmiare sulla spesa di alcuni prodotti.
  4. è possibile, per integrare i BUONI SCONTO già in possesso, scaricare e stampare i COUPON online su alcuni siti specializzati scegliendo le marche e i prodotti d’interesse.
  5. anche i TICKET aziendali avanzati dall’ufficio possono essere d’aiuto per un ulteriore risparmio sul totale finale della spesa.
  6. non vado MAI e dico MAI al supermercato a digiuno, perchè ovviamente il languorino aumenterebbe nei pressi di certi reparti. Dunque una mela o due biscotti prima di andare a fare la spesa non guastano e mi tengono lontana dalle tentazioni!
  7. scelgo sempre il supermercato in base agli sconti effettuati, quello cioè dove posso trovare più prodotti della mia lista spesa scontati, non fissandomi su una marca precisa, ma cambiando talvolta a seconda dello sconto applicato con attenzione alla qualità però. E’ molto utile scegliere prodotti a MARCHIO DEL SUPERMERCATO, che sono meno cari e comunque validi nella maggior parte dei casi.
  8. guardo sempre gli scaffali alti e bassi dei reparti, tenendo presente che in quelli centrali ad altezza occhio vengono sistemati i prodotti dei marchi più pubblicizzati e quindi più cari, mentre negli altri livelli posso trovare la stessa cosa magari a costo inferiore.
  9. prediligo frutta e verdura di stagione perchè così il prezzo è inferiore a quello delle primizie e pesce azzurro o carni bianche rispetto ai tagli più costosi.
  10. nella scelta degli alimenti faccio un rapido programma di cosa posso cucinare nei giorni seguenti, così da acquistare solo ingredienti essenziali e non cose che poi andrebbero sprecate o scadrebbero nel frigo.
  11. limito la scelta di prodotti superflui non guardando mai nei carrelli altrui per evitare di cadere in ulteriore tentazione e, se proprio devo, mi concedo qualche delizia come biscotti e un dolce che per il signor D. a tavola non manca mai!
  12. mentre scelgo i prodotti mettendoli nel carrello faccio sempre un conto mentale parziale rispetto quanto prefissatomi per la spesa, così da non sforare troppo.
  13. porto le mie borse riciclabili da casa in giusta quantità così che, una volta piene, non ci sia troppo spazio per prodotti in più.
  14. mi prefiggo un limite di tempo per fare la spesa, perchè più rimango a girovagare per i reparti del supermercato, tanto più mi verrà voglia di acquistare altre cose che vedo esposte!
  15. per pagare porto con me solo una carta di credito prepagata ricaricata dell’importo che corrisponde al mio budget settimanale per la spesa, più qualche banconota di piccolo taglio nel caso avessi esagerato un po’ col totale e dovessi integrare il pagamento.

Ecco qui, alcune regole fondamentali che mi sono imposta nell’ultimo anno per risparmiare sulla spesa e devo dire che … funziona!! Anche perchè, a lungo termine, diventano abitudine e non ci faccio più caso.

 

 

 

 

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.