COME FARE UN PORTAFOTO E UNA SCATOLA CON MOSAICO DI SPECCHI

portafoto-scatola-mosaico-specchioE’ credenza comune che quando si rompe uno specchio si abbiano sette anni di jella e io che sono piuttosto superstiziosa non vorrei dover provare la veridicità di tali ipotesi.

Dal momento però che, come capita a molti, pure io ho rotto uno specchietto che mi è accidentalmente scivolato di mano, ho ideato uno stratagemma per riciclare i cocci più grandi che mi sono rimasti: fare un portafoto e una scatola di mosaico a specchio!

Ecco cosa ho usato e come ho fatto.

IL PORTAFOTO CON MOSAICO DI SPECCHI:

  • una cornice portafoto semplice di legno della grandezza desiderata
  • cocci più o meno grandi di specchio rotto dello stesso spessore
  • silicone trasparente
  • malta acrilica grigia da stendere a spatola (reperibile nei colorifici)

Prima di tutto ho carteggiato lievemente il legno della cornice per renderlo più poroso e meglio assorbente, togliendo lo strato di vernicetta presente in superficie.

Cominciando poi dal lato in alto a sinistra, ho posizionato tutti i  pezzetti di specchio sul portafoto in modo da ottenere un mosaico uniforme, incollando le singole tesserine con un goccio di silicone ciascuna. E’ necessario lasciare un minimo spazio tra un pezzo di mosaico e l’altro, che si andrà a riempire in seguito.

Ho lasciato asciugare una notte e il giorno successivo ho completato il mosaico stendendo con la spatola uno strato di malta acrilica con effetto rilievo tra gli spazi delle tessere, pulendo subito il portafoto con un panno umido per togliere l’eccesso di prodotto.

Ho fatto asciugare qualche ora ed ecco fatto: lo specchio è ricilato in un portafoto dal design molto particolare!

LA SCATOLA CON MOSAICO DI SPECCHI:

 

  • una scatola di metallo liscio o di legno della grandezza desiderata (anche riciclata)
  • cocci più o meno grandi di specchio rotto dello stesso spessore, perline nere e argento
  • silicone trasparente, pinza per piastrelle
  • colore acrilico a effetto glitter in tubetto  (reperibile nei colorifici)

Anche per questo lavoro ho carteggiato lievemente il metallo della scatola per renderlo più poroso e meglio assorbente e ho tagliato i pezzetti di specchio con una pinza per piastrelle.

Cominciando poi dal centro del coperchio, ho posizionato tutti i  pezzetti di specchio e le perline sulla scatola in modo da ottenere una greca di mosaico uniforme, incollando le singole tesserine con un goccio di silicone ciascuna.

Ho lasciato asciugare una notte e il giorno successivo ho completato il mosaico stendendo uno strato di colore acrilico in tubetto con effetto glitter tra gli spazi delle tessere, pulendo la scatola con un panno umido dopo mezz’oretta per togliere l’eccesso di prodotto.

Ho fatto asciugare qualche ora ed ecco fatto: lo specchio è riciclato in una scatola dal design unico!

 

 

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.